Cover

Fascisti su Tinder

Tornano dopo il grande successo editoriale di “Qvando c’era LVI” e “Il Piccolo Fuhrer” i due dissacranti autori satirici Daniele Fabbri e Stefano Antonucci.

Sappiamo ancora distinguere il confine tra serio e faceto? Siamo in grado di capire quando c’è un vero allarme sociale e quando sono solo polemiche per far piangere il web? È giusto che un trentacinquenne torni single dopo sette anni e tenti di rimorchiare le milf su Tinder parlando di Pasolini e Che Guevara? Perché comunque, con Pasolini e Che Guevara ancora si scopa! E invece, col Duce, si scopa?

FASCISTI SU TINDER racconta il conflitto di un 35enne che, appena tornato single dopo una relazione importante, si trova in bilico tra il volersi concedere una seconda adolescenza a colpi di sesso libertino, serie tv, videogiochi e spensieratezza, e il richiamo dell’età adulta che spinge a una presa di coscienza sulla politica, la società, i cambiamenti del mondo che ci circonda. Sperando che questo non pregiudichi comunque il sesso libertino.

Tratto dal monologo teatrale di Daniele Fabbri, accompagnato dalle illustrazioni di Stefano Antonucci.

Fascisti su Tinder
Fumetto digitale, 64 pagine, bianco/nero.
Disponibile in PDF e CBZ/CBR ad alta risoluzione senza DRM.
Adatto a iPad e tablet da 7 pollici in su.

 € con PayPal
PayPal Logo

Altri volumi

Shockdom

Sperimentazione e Sfide. Senza fermarsi mai. Questa è stata Shockdom dalla sua nascita e questo è il suo DNA. Ricerca e Passione, Avventura, non restare mai nella zona di conforto. Pensare alle sconfitte come strumento di apprendimento. E continuare a provare e riprovare.

Neverending Quest!